mercoledì 2 gennaio 2013

* nella nostra cucina - brioches con la pasta madre

Vi avviso in anticipo, non sono le brioches più buone del mondo, sarebbero potute venire più morbide, ma considerando che la pasta madre era al suo 11° rinfresco, quindi ancora non abbastanza forte, e che la lievitazione e la cottura hanno subito una serie di ritardi perché nel frattempo aveva nevicato ed era andata via la corrente, la ricetta mi ha soddisfatto e credo proprio che le rifarò, magari seguendo la ricetta del Pasto Nudo molto più precisa della mia che, inventata di sana pianta,  è di sicuro imperfetta.
L'avessi letta prima... però mi consola il fatto di non essere andata anni luce lontano dalla strada giusta.
Come premessa non è molto incoraggiante, lo so, ma ecco cosa ho usato:
250 gr di pasta madre
310 gr di farina 0 (zero)
2 tuorli d'uovo
60 gr di zucchero di canna grezzo
1 cucchiaino da caffé di sale
50 gr di burro
250 ml circa di latte

In una ciotola capiente ho messo  la pasta madre con la farina setacciata, insieme al burro ammorbidito a temperatura ambiente, i due tuorli, lo zucchero, il sale e ho amalgamato tutto aggiungendo il latte intiepidito poco a poco, fino ad ottenere un impasto un po' appiccicoso. Ho formato una palla, gli ho fatto il classico taglio a croce e l'ho messa a lievitare coperta da un panno bagnato e ben strizzato per circa 8/12 ore, forse anche di più. A causa della mancanza di corrente ho perso un po' il conto delle ore, di sicuro l'ho impastato la sera e le ho cotte dopo pranzo.
Dunque, dopo questo imprecisato tempo di lievitazione, sicuramente lungo, ho formato circa 8/9 palline, senza aggiungere altra farina, le ho posizionate leggermente distanziate una dall'altra su una placca da forno, le ho messe nel forno spento per circa una mezz'oretta, poi ho acceso a 160°, con la ventilazione, e le ho cotte per circa 30/40 minuti, tenendole comunque d'occhio, finché non le ho viste belle dorate.

Eccole qua
Una volta fredde, le ho conservate in un contenitore ermetico, e il giorno dopo erano ancora non troppo gommose e mangiabili.
Vanno perfezionate nella consistenza, però erano buone e profumate.
Ah! una nota per chi ama le cose molto dolci: a noi sono piaciute così, ma se volete un gusto dolce più deciso è meglio aumentare la dose di zucchero.
:o)

9 commenti:

  1. finalmente! mi piace questa nuova versione....anch'io sono passata al bianco da una decina di gg. non avremo per caso voglia di neve?

    questo esperimento sembra una vera bontà! adesso che potrei infornare sono ormai prossima alla partenza....che rabbia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ barbara era un po' che avevo voglia di "fare pulizia"! questo bianco mi dà la sensazione di avere spalancato le finestre e aver buttato via gli orpelli!

      ma sai che questo post l'ho scritto e pubblicato a febbraio dello scorso anno e non ho la più pallida idea di come si sia auto-ri-pubblicato ieri??? quando ho visto che c'erano il tuo commento e quelli di ArgentAria e Valentina mi sono chiesta "come mai 3 commenti contemporaneamente, ad un post vecchio di un anno???" e l'ironia della sorte è che proprio lo scorso week end ho fatto delle brioches con una nuova ricetta un po' diversa che volevo pubblicare... eheheheh

      Elimina
    2. blogger avrà sentito l'odore? stai attenta che dopo le marmellate potrebbe mangiarti anche queste ;-)
      i suoi gusti sono comunque discutibili....a me ha mangiato gli sportellini di plexiglas del pozzetto!!

      Elimina
  2. Ciao, userò presto la tua ricetta, ho la pasta madre da circa 1 mese e per ora ho fatto solo la pizza. grazie per la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ ArgentAria benvenuta! ho da poco sperimentato una versione nuova, ma credo che questa sia più leggera (visto che la nuova prevede una quantità tripla di burro!!!) riproverò anche io a farle così... felice di essere utile e buon lavoro con la pasta madre, vedrai quante soddisfazioni ti darà!

      Elimina
  3. Uhhhhh!!!!!!!!!!!!!!!!Buonissime!!! Io le faccio tutte le settimane, a me durano 7 giorni, chiuse in un contenitore ermetico al fresco, alla mattina le passo velocemente al forno e son perfette!
    Ti lascio il link anche della mia ricetta se vuoi provare, le dosi sono leggermente diverse!

    http://panegirasoli.blogspot.it/2012/01/brioches-di-pasta-madre.html

    Ps: in questi ultimi mesi ho sostituito il burro con 2 cucchiai di olio di semi di girasole. Vengono buonissime lo stesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Valentina sono andata a vedere la tua ricetta, e considerato che hai anche sostituito il burro con l'olio le tue brioches sono decisamente più leggere, proverò a farle anche io, così potremo mangiarle a cuor leggero!
      baci!

      Elimina
  4. Finalmente eccovi qua!
    Le briosches saranno anche buonissime ma per me impossibili da fare...:-(
    Quello che voglio assolutamente è farvi gli auguri di buon anno!!!
    Spero che il 2013 sia iniziato bene (nonostante i botti) e che continui ancora meglio.
    Io sto incrociando le dita perchè forse ho trovato un lavoro decente.
    Potrei essere io nei prossimi mesi ad essere latitante dal blog....
    Comunque sono piena di buoni propositi, quindi, va bene così.
    Un bacione a tutti e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Ilaria ma davvero???? allora terrò anche io le dita incrociate per te, se questo sarà il motivo della tua latitanza e tu sarai contenta, ben venga una presenza minore!!!
      Io i buoni propositi non li faccio mai, perché dal momento che sono un po' refrattaria agli impegni vincolanti e devo avere almeno l'illusione di essere libera di improvvisare, vado "a come viene" per dirlo alla napoletana, e ogni tanto butto un occhio nell'angolino dentro di me dove quei propositi in realtà ci sono e pazientemente aspettano di essere portati a compimento!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...