sabato 28 luglio 2012

* non solo orto: una passeggiata nel nostro giardino

Nel nostro giardino c'è tanto spazio, ma ancora non è stato del tutto sistemato.
La prima ragione è che non avendo un pozzo, né per ora le risorse per scavarlo, non possiamo provvedere adeguatamente all'irrigazione.
Però nel nostro piccolo, qui e là abbiamo qualche macchia di colore che è un piacere curare e seguire col passare delle stagioni.


Le Ortensie, piantate lo scorso anno, quest'estate sono uno splendore,  hanno anche un colore più intenso che mi piace di più. Sono la prima cosa che vedo al mattino dalla finestra quando mi alzo, cominciare così la giornata è un piacere.


poi abbiamo diverse piante in vaso: una Gerbera




una Petunia surfinia



una Dalia


 un Tagete


ma la regina delle piante in vaso è questa Gloriosa superba (o Giglio rampicante)


che ho fotografato proprio mentre una Farfalla colibrì (Macroglossum stellatarum) ne suggeva il nettare... 
Ne sono orgogliosissima perché questa pianta nasce da un bulbo che mi ha regalato la mia mamma lo scorso anno. Questa primavera, dopo il riposo invernale l'ho trovato cresciutissimo e l'ho potuto dividere ottenendone due piante, che ora sono piene di boccioli.


ha meritato più di uno scatto vista la presenza della Farfalla colibrì, di cui nella foto che segue si vede abbastanza bene anche la spirotromba


Vedete, per me ognuna di queste creature è un po' una conquista, soprattutto quelle messe a dimora direttamente in terra, perché qui il terreno è argilloso e poco drenante, così se non ben trattato le piante pur innaffiate e curate soffrono e stentano a crescere.
In terra abbiamo una bella Sundevilla dai fiori rossi che sembrano di velluto





e ancora, tre piccole aiuole nate da dei semi che mi sono stati regalati a Natale e provenienti nietepopodimenoche dai "Jardin de Giverny "!!! si si, proprio quelli di Monet, si tratta di semi di Centaurea,  meglio conosciuta come Fiordaliso


 in diverse tonalità





e semi di Gypsophila


i più stentati sono i nasturzi, fiori che amo moltissimo, ma che crescono piccoli e con pochi fiori...


mentre grandissima soddisfazione mi dà la pianta di lavanda, che da un anno all'altro è raddoppiata


attira frotte di farfalle, di bombi, di api e altri insetti, è un enorme cespuglio viola ronzante

E qui il tour finisce, anche se mancano all'appello una passiflora, un caprifoglio e delle piante di agapanto che sono senza fiori, forse per il gelo patito quest'inverno...

:o)

12 commenti:

  1. Foto, bellissime. Complimenti davvero. Sono delle macro da prima della classe. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Gianleo un'altra delle mie "manie", insieme alla lettura, la fotografia, e la natura è una continua tentazione in questo senso...
      Grazie a te
      :o)

      Elimina
  2. Tra tutti adoro le piante selvatiche e la lavanda mi piace da impazzire. Oltretutto è una pianta che non richiede nessuna cura ed emana un profumo stupendo. Il vostro giardinetto è un tesoro da custodire stagione dopo stagione... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Sarah ci sono delle piante selvatiche bellissime, una che mi piace tantissimo è la "Damigella Scapigliata [Nigella damascena]" [ha anche un bel nome, vero?], recupero una foto che ho fatto un po' di tempo fa e la pubblico...

      Elimina
  3. Ma siete bravissimi anche con i fiori!
    Complimenti ragazzi.
    Il giglio rampicante è incantevole, non ne ho mai avuti ma se i risultati sono questi potrei tenerlo in considerazione...
    La passiflora mi è gelata qualche anno fa e da allora sviluppa solo un pò di vegetazione con scarsissima fioritura.
    Il terreno argilloso in effetti è un limite e ne so qualcosa anch'io...
    Ciao amici, buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Ilaria detto da te, che hai il pollice più verde della rete, è proprio un gran complimento!!
      Il Giglio rampicante è stato una scoperta anche per me, non lo avevo mai visto. Mia mamma lo ha scovato ad una fiera delle piante annuale che fanno nella mia città d'origine, ispirata al Girdino della Minerva, il giardino dove si coltivavano le erbe della Scuola Medica Salernitana.
      Anche la nostra passiflora, pur essendosi ripresa e fiena di foglie e nuova vegetazione, non ha nemmeno un fiore... che peccato!

      Elimina
  4. tutto bellisssimo. foto, fiori e animaletti...chissà quando ci sarà un pozzo!! Il giglio rampicante però è straordinario. Non l'avevo mai visto.
    smacksmack ragazzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ barbara se riusciremo a metterci d'accordo e ci vedremo presto lo potrai vedere ancora in pieno rigolglio!
      smack smack a voi due!!

      Elimina
  5. Bellissimo! E grazie soprattutto per aver risolto il "mistero" della farfalla colibrì. Qui se ne vedono in giro diverse, anch'io ne avevo fotografate alcune, ma non sapendo cosa caspita fossero non ho mai messo le foto da nessuna parte… :-) Eh, Vale-Lavagnetta ne se sempre qualcosa in più! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Viviana, se vuoi una mano ad indentificare i tuoi scatti nel mondo degli insetti prova a fare una visita nel blog Zoropsis, belle foto, tante notizie e anche un autore molto simpatico.

      Elimina
  6. Il vostro giardino è bellissimo, e le tue foto gli rendono onore!
    Il giglio rampicante è strepitoso: non lo conoscevo.
    A presto!
    :)

    RispondiElimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...