lunedì 15 ottobre 2012

* nella nostra cucina - torta allo yogurt variegata al cacao

Con questa ricetta partecipiamo al contest "Cucinando con i bambini: piccoli chef ai fornelli", invitate da Claudia di Scorza d'arancia.


L'intento era di passare un pomeriggio a spignattare io e la Gnoma treeene, che è sempre pronta ad aiutare in cucina, soprattutto negli assaggi, per cui ho scelto una ricetta molto semplice, dove non ci fosse bisogno di tagliare nulla, e che poi risultasse gradita e leggera nello stesso tempo!

Per realizzare questa torta abbiamo usato:

3 uova
1 vasetto di yogurt bianco intero da 125 gr
3 vasetti di farina bianca
2 vasetti di zucchero di canna grezzo
30 gr di cacao amaro
3/4 di vasetto di olio di girasole
1 bustina di lievito per dolci

Per prima cosa abbiamo ridotto a velo lo zucchero di canna con il minipimer,  in modo da favorirne lo scioglimento


poi lo abbiamo messo nell'impastatrice insieme ai tuorli delle 3 uova per montarli bene insieme.


Una volta montate le uova con lo zucchero la Gnoma ha fatto il suo primo assaggio!

 
L'impasto ha superato il primo esame, e così abbiamo potuto aggiungere lo yogurt, la farina e l'olio.


Dopo aver amalgamato bene tutti gli ingredienti, abbiamo montato a neve i bianchi delle uova e li abbiamo aggiunti all'impasto delicatamente.
Poi la Gnoma ha aggiunto il lievito setacciandolo con l'aiuto di un colino.


Abbiamo diviso l'impasto in due parti uguali e ad una delle metà abbiamo aggiunto il cacao.


Poi abbiamo distribuito in una tortiera da ciambella, imburrata e infarinata, i due impasti a cucchiaiate, alternandoli uno all'altro.
Naturalmente, prima di infornare per circa 30 minuti a 180°, è stato necessario un altro test dell'impasto.


E mi sembra proprio che anche questo secondo assaggio sia stato positivo!


Guardare per credere!!!


:o)

23 commenti:

  1. Fantastica! É la stessa ricetta della torta di yogurt che uso anche io ;) mi era stata data da uno spagnolo quando ero qui in Erasmus.
    Un abbraccio a tutti voi!
    ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ iLa credo che questa ricetta di torta allo yogurt ce l'abbiano proprio in tutto il mondo! Una specie di esperanto delle torte! Molto semplice da realizzare e leggera e gustosa da mangiare, inoltre si presta bene come base a diverse varianti.
      Un abbraccio quadruplo a voi!

      Elimina
  2. Risposte
    1. @ Verdiana secondo me sareste adatte pure tu e Siria a partecipare a questo contest!
      C'è ancora tanto tempo (scade il 20 novembre!)
      Bacioni!

      Elimina
  3. io sono felice!
    Grazie infinitamente :*
    love
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Claudia e di che? grazie a te di averci coinvolte!
      baciuzzi

      Elimina
  4. stupende le foto della bimba "pasticciona"

    RispondiElimina
  5. Che acquolina mi è venuta proprio all'ora del te con una bella fetta di questa torta che merenda che faremmo io e MI...oppure che ne dite di invitare anche noi ad assaggiare questa golosissima torta a colazione domani mattina! ps un complimentone alla giovane chef gnoma e alla sua mamma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Mommymarty l'abbiam mangiata a colazione, inzuppata nel latte è favolosa!... però, avendola fatta giovedì scorso, non sono rimaste nemmeno le briciole!!!

      Elimina
  6. La fa sempre mia mamma, che in cucina è più brava di me.
    Io con i dolci sono un pò negata ma se la trovo pronta una bella ciambella la mangio eccome!
    Bellissime le foto della Gnoma che lecca e con il musino tutto sporco!
    Ciao belli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Ilaria ci credo che la mangi!! pur semplicissima, questa torta è molto buona!
      ciaoo!

      Elimina
  7. Un vero peccato che quando ero piccola la mamma mi abbia detto sempre no alla mia richiesta di poter preparare una torta insieme. Anche se poi il peso di mettere in ordine ricade tutto sui grandi sono momenti di complicità unici....non è che la gnoma ha bisogno di una sorellona? KissKisss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ barbara quando vuoi, anche perché le sorellone possono anche aiutare la mamma a mettere a posto! eheheh
      baci!

      Elimina
    2. oops non avevo pensato a questa eventualità :P

      Elimina
  8. Che bello! Che bello tutto: la giornata con la piccola chef treenne, le foto di lei indaffarata e con il musino sporco dopo l'assaggio, la mamma Vale che segue tutto con infinito amore… Che bello! Ah, sì, poi che bella e che buona anche la torta, certo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Viviana si, è bello quando mi vuole aiutare, anche se a volte bisgina arginarla, perché "si prende il dito con tutta la mano, anzi il baccio!!!

      Elimina
  9. commento...superfluo e...eguale, ma, che dire?
    bellisiima la cosa in se, saretta e le foto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ zia Mariella ti mando presto gli originali... un bacione!

      Elimina
  10. Che bella gnometta che controlla la qualità del dolce!!! :-)
    anch'io conosco questo dolce e lo faccio spesso, anzi, mi hai proprio fatto venir voglia di rifarlo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Valentina è un classico intramontabile per la colazione di tutta la famiglia!

      Elimina
  11. Siete fantastica...e Sara super golosa!!!
    E' un piacere vederla assaggiare!!
    A presto!
    :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Anna che Sara sia golosa è certo, anzi certissimo!!!! ci siamo divertite!
      ciaooo!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...