sabato 17 dicembre 2011

* la natura è una spugna da strizzare: l'assassinio del mare

Dice bene Mauro Corona (cito liberamente) "il problema del pianeta è che la gente crede che per vivere bene ci vogliano tanti soldi, per riempire i vuoti e le insoddisfazioni nati dal distacco dalla natura che viene usata solo come una spugna da strizzare".
E' l'introduzione ad un servizio del giornalista Roberto Pozzan, andato in onda quest'estate e riproposto qualche sera fa nella trasmissione Tracce, [ecco che qualche volta avere la TV servirebbe, ma si sopperisce bene con la rete] sullo sfruttamento indiscriminato e selvaggio delle risorse marine, sul cemento che avanza e mangia le coste, sull'Assassinio del mare.
Indignazione e profonda tristezza, e anche vergogna di appartenere alla specie che sta distruggendo il pianeta che gli ha dato la vita.
Ne ha parlato meglio di me Marco Affronte nel suo blog, e per chi si fosse perso questo servizio  è possibile vederlo QUI.
Non avrei mai voluto ricominciare a parlare del mare raccontando una cosa simile, ma tant'è...
:o(

Nessun commento:

Posta un commento

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...