lunedì 20 ottobre 2014

* Il portatorte, con un tutorial (non mio)

La scorsa primavera parlando con un'amica carissima è saltato fuori che cercava un portatorte per quando, invitata a pranzo o a cena, aveva da portare torte dolci o salate ai suoi amici, ma non le riusciva di trovarne uno di una misura abbastanza grande da contenere teglie di almeno 28/30 cm di diametro.
Dato che da quando ci conosciamo - ben ventisei anni! - non avevo mai avuto l'occasione di farle un regalo, ho esclamato: -"Te lo faccio io!!!",  senza avere però la più pallida idea di come riuscirci.
Ma confidavo nella "rete", che ancora una volta non mi ha deluso. Ho trovato un magnifico video-tutorial di Emanuela Tonioni di Angeli di Pezza.
Così, seguendo le indicazioni della bravissima Emanuela, ma tenendomi un po' più larga con le misure, cioè aumentandole di 5 cm, ho realizzato il mio primo portatorte.
Nonostante la mia macchina da cucire sia un vero disastro ed io non sia proprio la precisione in persona quando cucio, l'accoglienza è stata entusiasta! Talmente tanto che la mia amica mi ha chiesto di farne altri tre da regalare a sua volta!
Che soddisfazione!
Nelle mie intenzioni c'era di spiegarvi passo passo come ho fatto, ma poi mi sono resa conto di avere fotografato solo due passaggi, troppo pochi per un tutorial serio, non mi resta perciò altra scelta che rimandarvi al video di Emanuela che è fatto molto bene e spiega tutti i passaggi con estrema precisione.
Vi servirà:
  • della stoffa di cotone fantasia della misura di 65x 35 cm (io 70x 40 cm) + altri 50 cm per i manici
  • della fodera della stessa misura
  • un taglio di mollettone leggermente più grande.
  • cotone per cucire, cotone per imbastitura, aghi, forbici, passamaneria o bottoni o panno lenci o qualsiasi altra cosa vi piaccia per fare dei piccoli decori.
Le foto che ho fatto però ve le mostro ugualmente.



Per decorare i tre portatorte ho realizzato questi fiorellini stilizzati in feltro, stoffa e panno lenci, cuciti su delle spille che permetteranno di toglierli al momento del lavaggio in modo da non sciuparli.


Ed ecco i lavori finiti: due lilla, verde e bianco e uno verde e bianco.


:o)

6 commenti:

  1. Ooohhh, ma che belliii! Chissà che torte squisite conterranno... Complimenti Vale, il tutorial non sarà tuo, ma il risultato è splendido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Viviana! seguendo i tutorial di Emanuela risulta davvero facilissimo lavorare!

      Elimina
  2. io adoro i portatore di stoffa!!! e i tuoi sono bellissimi!
    pino tutto così quando riuscirò a farli so dove trovare ispirazioni e tutorial!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca! Anche tu ti perdi in Pinterest? anche io lo trovo un ottimo modo per tenere a mente le cose che mi piacciono e che vorrei fare, solo che a volte sono talmente tante che me ne dimentico!!

      Elimina
  3. Beh senti sono troppo, troppo belli! Guarda, a me piacciono già solo i piccoli decori con spilla, figuriamoci tutto il resto!
    Se un'artista vale! Ma proprio brava.
    Un bacione grande a te, due alla gnoma(che dice del suo bellissimo letto arcobaleno? È soddisfatta, sì?! Io ogni tanto ci penso, mi è rimasto impresso perché è proprio da sogno!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Luna mentre li facevo pensavo che le spillette erano davvero carine e avrebbero benissimo potuto ravvivare un cappotto mono tinta un po' tristanzuolo!
      La Gnoma è strafelice del suo letto, io un po' meno perché è un po' faticoso da rifare... ma si fa!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...