venerdì 26 settembre 2014

* Orto settembrino

L'estate capovolta, l'estate con i tasselli spostati, come il gioco delle caselle numerate da 1 a 15 che andavano messe in ordine (chi se lo ricorda?)... in questi giorni di settembre fa caldo più che ad agosto, e le nostre piante continuano a produrre.

Raccogliamo ancora melanzane, pomodori san marzano e cuori di bue.


I cuori di bue in particolare quest'anno ci hanno dato grandissima soddisfazione. Enormi, carnosi, saporitissimi e abbondanti. Man mano che li consumiamo cerchiamo di far seccare i pochi semi che contengono... vanno assolutamente riprodotti.


Le nuove piante di zucchine per ora danno dei bei fiori (ottimi per farci il risotto). Speriamo che non arrivi il freddo forte all'improvviso e che riescano a crescere anche i frutti.


I fagioli piattelle ancora fioriscono e fanno maturare nuovi baccelli, che raccogliamo man mano che seccano. Al momento la raccolta ammonta a più di 3 kg di fagioli secchi. Molti li mangeremo, alcuni li conserveremo per la semina del prossimo anno e magari per fare qualche scambio.


L'insalata carfciofina l'abbiamo colta,  mangiata tutta e ripiantata, ma la gentilina ancora ci delizia.


Siamo in attesa dei cavolfiori... che coraggiosissimi lottano contro chiocciole, limacciole, cimici e cavolaie.


Le olive maturano, e speriamo che le mosche ne abbiano lasciata qualcuna intatta, perché nonostante la bottiglia con l'aceto abbia fatto il suo lavoro catturandone parecchie, abbiamo già notato le ben note macchioline...


Anche i limoni, dopo essere stati dati per morti in seguito alla gelata del 2012 e aver solo fiorito l'anno scorso, quest'anno hanno ripreso a fruttare.


Intanto cipolle di tropea, cipolle rosse, finocchi tardivi e insalata foglia di quercia sono pronti per essere trapiantati.


E chiudiamo in bellezza con le tipiche fioriture settembrine. 
Zephyranthes candida e alisso viola [quest'ultimo, per la verità, ci ha fatto compagnia quasi tutta l'estate]...


...e i ciclamini, segno inequivocabile, insieme alle rondini che sono andate via, che l'estate sta dicendo "arrivederci!".


:o)

4 commenti:

  1. Ma che meraviglia! Mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca, queste tue foto...
    Per i fagioli, vista l'elevatissima produzione, ti consiglio di provare a farci anche degli hamburger vegetariani: risultano davvero buoni e rappresentano un modo senz'altro insolito per mangiare i legumi. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivi! vado subito a leggere la ricetta che mi suggerisci... adoro i legumi, tutti!

      Elimina
  2. Spettacolare una produzione di questo tipo, perché si dipenderà pure dal tempo e da una stagione favorevole, ma alla fine bisogna essere pure bravi e voi lo siete, non c è dubbio!
    Faccio il tifo per i poveri cavolfiori alle prese con tutto quell esercito di nemici! E poi cerco di immaginare il sapore meraviglioso di quel cuore di bue!
    Tanti bacioni vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cavolfiori resistono.. speriamo bene per quando spunteranno le infiorescenze! dita incrociate!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...