mercoledì 4 giugno 2014

* Maggio al Poggio per Serena - il mio contributo

Ricordate Maggio al Poggio? e che io alla fine non ho potuto partecipare per la febbre della Gnoma?
Durante la manifestazione sono stati ospitati due progetti di solidarietà, uno dei quali dedicato alla memoria di Serena di Sweet MomeEnt.

Partecipando a Maggio al Poggio chiunque avesse voluto contribuire avrebbe potuto farlo in due modi:

 - portare una propria creazione dove sarebbe stata messa in vendita ed il ricavato interamente devoluto a questo progetto. Chi non avesse potuto intervenire al Poggio, volendo, avrebbe potuto spedire direttamente lì le sue creazioni.

Le "Maggioline espositrici" hanno aderito compatte, e quindi nella raccolta in memoria di Serena è stato possibile acquistare loro creazioni, e gli oggetti broc di Daniela.

- l'altra maniera di contribuire è stata, naturalmente,  acquistare quanto proposto.

A Maggio al Poggio è stato allestito un tavolo che ha ospitato tutti gli oggetti donati per Serena, e a questo tavolo ci sono stati Erika, la sorella di Serena, e i loro genitori.
L'invenduto costituirà la base per il proseguimento del progetto, un blog sarà dedicato a questa raccolta [appena sarà on line metterò il link].

E ora veniamo a me.
Non avendo potuto essere presente, ma volendo comunque far avere il mio contributo al progetto, mi sono messa in contatto con Erika e abbiamo stabilito che l'oggetto che volevo comparisse sul loro banco sarà venduto attraverso il mio shop on line ed il ricavato versato a sostegno dell'iniziativa della sua famiglia.

Avevo scelto di destinare a Serena, perché è a lei che ho pensato per capire cosa fosse più indicato, una collana che porta il nome di un nudibranco, la Flabellina Babai.

Flabellina Babai - Photo Portofino Divers
Le motivazioni della mia scelta sono state due: la prima totalmente istintiva, pensando a Serena visualizzavo questa collana; la seconda - a conferma della prima - mi è stata data dalle caratteristiche delle pietre che la compongono: l'apatite azzurra, la corniola arancio e l'onice nera.


L'apatite è la gemma della comunicazione. Aiuta a superare la tristezza e il dolore e aiuta a fondere il vecchio e il nuovo nella propria vita.


La corniola è una pietra d'azione, che dà il coraggio e la fiducia per andare avanti in un nuovo percorso di vita. E' una pietra forte nell'aiutare il corpo, in quanto mantiene un regolare scambio di energia vitale attraverso il sangue. La vibrazione di questa pietra arancione, accelererà la motivazione, e aiuterà a chiarire i propri obiettivi, in modo da poter trovare la migliore direzione seguire. Questa potente pietra stimola l'ambizione e guida, in modo da aiutare a chiarire cosa cambiare sul proprio percorso di vita, aiuta a prendere nuove e più chiare decisioni.


L'onice concentra la forza psichica e quella fisica, aumenta la resistenza, rinnova e purifica la capacità intuitiva e amplifica l'energia positiva o negativa, aumenta la determinazione e perseveranza.

Allora? chi vuol mettersi al collo questo oggetto così carico di energia positiva?
Venghino sioori, venghino...
è qui!

:o)

Nessun commento:

Posta un commento

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...