mercoledì 19 febbraio 2014

* Niente panico... vuole "SOLO" un costume da drago!

Quando la Gnoma mi ha fatto la sua richiesta per il costume di carnevale mi sono detta che la "rete" mi avrebbe salvata, e non mi sbagliavo come si nota dalla mia cartella "Costumes" su Pinterest.
La cosa difficile è stata trovare la "base". In un primo momento avevo pensato di usare un completo pantaloni e felpa verdi, ma è stato impossibile trovarli. Allora ho pensato di prendere una coperta di pile verde da cui ricavare un modellino, ma anche questa opzione ho dovuto scartarla per la difficoltà a reperirla: da Decathlon le vendono solo d'estate, per il campeggio, e arrivare fino a Firenze all'Ikea per una coperta mi sembrava eccessivo, anche perché volevo che questo costume fosse il più possibile a costo zero, e se non proprio zero, non più di 10. 
Ho girato vari mercati settimanali in zona senza risultati, l'ultima chance era quello che si tiene il venerdì mattina a Livorno,  il più grande di tutti, dove speravo di trovare il pile a metro, ma niente... cominciavo a disperare quando ho visto una bancarella di quelle "Tutto a 5 euro", sulla quale scavando scavando ho trovato due felpe di pile, di taglia large ed extra extra large, di due verdi differenti ma simili nella tonalità e il cervello ha cominciato a trottare. Ecco cosa è successo dopo averle comprate e lavate:

Premetto che io ho un limite: non progetto, ma creo "in itinere", partendo da una vaga idea iniziale mentre faccio l'idea si modifica, evolve ne fa nascere di nuove, quindi la costruzione di questo costume è stata una sorpresa anche per me man mano che lo cucivo.

Ho tagliato le maniche della felpa più grande che hanno costituito i pantaloni [scusate, la qualità delle foto è pessima!], usando come base di uno dei pantaloni della Gnoma [ho preso spunto qui].


Le ho leggermente tagliate in modo da "formare" un cavallo adeguato alla misura gnomesca, e le ho cucite insieme.


Ho ricavato un cartamodello da una maglietta e dalla parte posteriore della felpa, veramente ampia, ho ritagliato il davanti e il dietro di quello che sarebbe diventato il corpetto.


Dalla parte posteriore dell'altra felpa, di colore differente, ho ritagliato le maniche.
In entrambi i casi ho fatto attenzione a sfruttare la stoffa nel modo più efficace possibile così da non sprecarne nemmeno il più piccolo angolo, e il bordo di rifinitura sul fondo delle due felpe mi ha aiutato ad avere dei pezzi già rifiniti.


Con una manica della felpa più scura  ho fatto la coda, sulla quale ho cucito le scaglie in un modo facilissimo [prendendo spunto da qui]: ho ritagliato dei rombi di diverse dimensioni e colori - sfruttando dei ritagli di panno lenci avanzati da altri lavori - che ho cucito nella loro parte centrale al centro della coda, e che ho poi ripassato a macchina per "chiuderli".


Per fare la punta della coda ho usato un piccolo triangolo, avanzato dall'altra felpa, piegato a metà in cui ho inserito le scaglie.


Poi ho unito i due pezzi.


Nello stesso modo ho cucito le scaglie sulla schiena del corpetto, sul davanti del quale ho invece cucito, un po' confusamente, dei ritagli circolari di panno viola e giallo.


Ho cucito insieme tutti i pezzi, e ho attaccato la coda, dopo averla imbottita con dell'ovatta sintetica, ai pantaloni.

Poi è venuto il turno del cappellino [ho preso spunto da qui e da qui]: l'idea era cucire un cappello normale che diventasse la faccia del drago, per cui prima ho tagliato e cucito la base e poi ho aggiunto tutti i dettagli [occhi, cresta, denti, naso, orecchie] seguendo la fantasia e cercando di sfruttare quello che avevo a disposizione.


Prima prova, con denti e occhi.


E questo è il risultato finale, con le orecchie, le narici e una crestina fatta con un mop verde acido.


Ultimi dettagli:
  • gli artigli cuciti alle maniche del corpetto
  • le ali [ho preso spunto da qui e qui], per le quali mi manca l'elastico per infilarle sulle spalle, ma domani c'è mercato e provvederò!

La Gnoma è, per ora, molto soddisfatta... non vedo l'ora di farle una foto con tutto il costume finito.
Chissà se si divertirà ad indossarlo quanto mi sono divertita io a farglielo!

:o)


10 commenti:

  1. Tu sei veramente una artista vale! Quando ho iniziato a leggere cercavo di immaginare il risultato finale resistendo alla tentazione di scorrere giù per andare a vedere... Beh hai superato ogni immaginazione!
    Mi chiedevo perplessa come potesse essere il costume di un drago...ma la fantasia non mi è stata di supporto.
    Penso che la gnoma sia una bimba veramente fortunata ad avere una mamma un po magica che riesce ad esaudire anche il desiderio più strano e complicato!
    Ma anche lei deve essere una bimba molto speciale per volere il costume di un drago.
    Bellissimo, complimenti davvero e non vedo l ora di vedere la foto del costume completo!!!
    Tanti Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Luna, Sara con la sua richiesta ha stupito anche me, e mi ha inorgoglita, anche perché questa "non omologazione" mi fa sperare nel fatto che sta costruendosi una libertà di espressione e una sicurezza che quello che le piace sia la cosa giusta per lei.

      Elimina
  2. Ho scorso il post velocemente per vederne il risultato poi ho riguardato il tutto con calma... fantastico!!!
    Decisamente hai fantasia e manualità non indifferenti.
    Posso postare questo tuo costume tra la raccolta link vestiti da creare riciclando? in molte potranno trarne spunto.
    Tante serene e gioiose giornate a tutti
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonna Anna, certo che si!!! posta pure, è un piacere!
      belle giornate anche a te!

      Elimina
  3. grande!!! tommi quest'anno andrà sui dinosauri, che tutto sommato è simile salvo doversi attenere rigidamente alla realtà (siamo in pieno periodo preistorico e la precisione è una fattore fondamentale... guai a confondere un triceratopo con uno stiracosauro!!). io però ho comprato il pannolenci e ho fatto fare metà lavoro a mia mamma... l'altra metà è da due settimane che mi aspetta... prima o poi troverò il tempo... spero prima che finisca il carnevale!!! :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe Franci, io qualche tempo fa ho detto a mia suocera "Sara vuole un costume da dinosauro.." sono stata immediatamente bacchettata da lei: "Mamma!! ti ho detto da drago!!!... ma poi il costume di Tommi ce lo farai vedere??

      Elimina
  4. Ritrovarvi è un immenso piacere, la Gnoma è cresciuta e... w i draghi. Che sono esseri magnifici.
    Mamma Valeria, sei una tuttofare insuperabili :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo!! Siiii! sei proprio tu!!! proprio ieri sera ho notato una "Sarah" tra i comennti a Baol... mi sono detta "Chissà se è lei..." e stamattina arrivi qui, e non sai quant'è bello avere queste sorprese!!
      L'amore di Sara per i draghi, nella sua costruzione, ha visto anche il "drago dormiente" di un bellissimo puzzle che spesso facciamo insieme io e lei, più lei in verità, che è diventata velocissima - lo conosce a memoria - io mi limito a guardare e a pensare da dove è arrivato!
      Ti abbraccio anche io!

      Elimina
  5. Bello bello!! Brava Vale! Il costume é bellissimo! Sara, orgogliosa del suo vestito, é fortissima! E poi abbraccio in pieno la tua filosofia: riciclo e creativitá. Noi siamo andati di cavallino e pipistrello. Super semplici!! a costo zero! Bimbi soddisfatti! (é questo che conta, no?!) e pure noi :)
    Sei di grande ispirazione!
    Un abbraccio,
    iLA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. iLa, bimbi soddisfatti e mamma divertita: direi più che soddisfacente!
      un abbraccio a te!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...