giovedì 9 gennaio 2014

* I libri letti nel 2013

Come già fatto per il 2011 e per il 2012, ecco l'elenco dei libri letti nel 2013, in ordine rigorosamente
sparso.
I preferiti, così di getto: "L'uomo che piantava gli alberi", "Cecità", "Esche vive", "Il vero è un momento del falso", "Storia di un corpo", "Marinai perduti", "Suite francese".
  • Amori che non sanno stare al mondo - Francesca Comencini
  • La bambina dai capelli di polvere e vento - Laura Bonalumi
  • Hachiko - Lesléa Newma
  • Quando l'amore non basta - Sergio Assisi
  • Le ceneri di Angela - Frank McCourt
  • Pesca al salmone nello Yemen  - Paul Torday
  • Il tuttomio - Andrea Camilleri
  • Il sorriso di Angelica - Andrea Camilleri
  • La Regina di Pomerania e altre storie di Vigàta - Andrea, Camilleri
  • Una lama di luce - Andrea Camilleri
  • Lucy - Cristina Comencini
  • Il patto dei Labrador - Matt Haig
  • Il profumo delle foglie di limone - Clara Sanchez
  • L'uomo che piantava gli alberi - Jean Giono
  • Il filosofo di via del Bollo - Gianni Simoni
  • Pecoranera : un ragazzo che ha scelto di vivere nella natura - Devis Bonanni
  • Cecità - José Saramago
  • Il club dei padri estinti - Matt Haig
  • Tutto ciò che abbiamo amato - Jim Crace
  • La collina del vento - Carmine Abate
  • Le luci nelle case degli altri - Chiara Gamberale
  • Nessuno si salva da solo - Margaret Mazzantini
  • Esche vive - Fabio Genovesi
  • Wok - Francesco Carofiglio
  • Il vero è un momento del falso - Lucia Etxebarria
  • I bambini indaco - Lee Carroll, Jan Tober
  • Io e Te - Niccolò Ammaniti
  • Il momento è delicato - Niccolò Ammaniti
  • Marinai perduti - Jean-Claude Izzo
  • Agrò e la deliziosa vedova Carpino - Domenico Cacopardo
  • Dentro - Sandro Bonvissuto
  • Storia di un corpo - Daniel Pennac 
  • La cena degli addii - Ito Ogawa
  • Il diario di velluto cremisi - Sarah Jio
  • Il ristorante dell'amore ritrovato - Ito Ogawa
  • Il silenzio dell'onda - Gianrico Carofiglio
  • Il bambino senza nome - Mark Kurzem
  • Hotel del ritorno alla natura - Georges Simenon
  • L'amico immaginario - Mattew Dicks
  • Le prime luci del mattino - Fabio Volo
  • Suite francese - Irène Némirowsky
  • Un calcio in bocca fa miracoli - Marco Presta
  • Un mattino d'ottobre - Gianni Simoni
  • Novelle per un anno (versione integrale) - Luigi Pirandello

10 commenti:

  1. Ma brava!
    Ci sono molti libri interessanti in questa lista, quasi quasi prendo spunti... (e le liste dei libri da leggere si allungano, sempre di più!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeehh Silvia, le liste dei libri da leggere si allungano a dismisura, si automoltiplicano quasi, e intanto lungo il cammino della loro crescita altri libri si intrufolano nella fila qui e là, non c'è via d'uscita, è un vortice senza fine!!!

      Elimina
  2. ...io continuo a chiedermi dove nascondi il mantello di Wonder-Woman.....ma come fai a trovare il tempo per fare tutto quello che fai e leggere pure?!?!?mah....i misteri di Vedri&Blu :-)
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgia nessun mantello da wonder-woman, è che noi non abbiamo la Tv, per cui la sera dopo che la Gnoma è andata a letto, qualche volta - raramente, vista la stanchezza - vediamo un film, molto più spesso leggo! La mia resistenza varia dal quarto d'ora all'ora, dipende dalla stanchezzza, da quanto mi prende il libro, dall'ora in cui comincio, dalla pazienza del Capitano, e altre variabili, non per forza in quest'ordine... e così divoro carta stampata e qualche volta i bite del kindle, che amo meno della carta ma ha i suoi vantaggi!

      Elimina
  3. Valeria, lo sai che anche io ho preso questa abitudine? Dei tuoi ne ho letti 7, oltre ad altri 46. Forse è il caso che mi converta agli ebook! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marisa, io se non eistessero le bibilioteche sarei rovinata! quasi la totalità di quelli dell'elenco li ho presi in prestito, qualcuno è un ebook, qualcuno me lo hanno regalato... e sì che mi piacerebbe averli tutti sulla mia libreria, ma sarebbe una spesa insostenibile per le nostre tasche, talmente vuote, che anche i libri sono finiti nella voce "acquisto non necessario". Qundi torno a dire "Hurrà per le biblioteche!!! un bacio a te!

      Elimina
  4. mammamia.... quanti!!! Mi hai fatto venire in mente che potrei farla anche io la mia lista....più corta della tua però!
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annamaria, vedrai che se farai la tua lista scoprirai di averne letti più di quanto pensi!!!

      Elimina
  5. Sono molto molto molto felice che "Marinai perduti" sia tra i migliori...

    ma davvero felice!


    L'ho detto che sono felice? ;)

    (Minchia quanti libri!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Baol, sono solo pochi in più dei tuoi, ja! e Izzo è stato davevro una scoperta!!
      io sono felice che tu sia felice, una catena di felicità!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...