lunedì 10 settembre 2012

* nella nostra cucina - strudel salato di peperoni e ricotta

Questo strudel salato è uno dei miei piatti estivi preferiti. La ricetta è venuta fuori diversi anni fa da una lettura frettolosa di una rivista e rifatta a memoria e un po' a gusto mio.


STRUDEL SALATO di PEPERONI e RICOTTA

Ingredienti 
  • per la pasta:
125 gr di ricotta fresca
125 gr di burro 
farina zero quanta ne assorbe l'impasto (all'incirca 150 gr)

  • per il ripieno:
2 peperoni
1 cucchiaio di capperi sotto sale
10/12 olive verdi
150 gr di ricotta fresca
12 foglie di basilico
2 filetti di acciughe sott'olio
1 cucchiaio di pinoli
2 spicchi d'aglio 
mollica di pane raffermo (un paio di mancite, sostituibili con 1 cucchiaio colmo di pangrattato)
olio extravergine d'oliva 

Il RIPIENO
Pulisco i peperoni privandoli dei filamenti bianchi e dei semi e li taglio a tocchetti. Soffriggo i due spicchi d'aglio privati del germoglio in due cucchiai di olio d'oliva e, insieme alle olive snocciolate e tagliate a pezzetti e ai capperi dissalati e lasciati a bagno in acqua per qualche minuto, li faccio cuocere a fuoco piuttosto vivace per circa 15/20 minuti;  lascio raffreddare.
Volendo, si possono aggiungere i capperi e le olive al momento di assemblare lo strudel,  per la verità io lo faccio quando non rileggo la ricetta e vado a memoria [come ho fatto stavolta, eheheh], il risultato è pressoché identico.




La PASTA
Lavoro insieme la ricotta e il burro freddo e tagliato a pezzetti, poi incorporo tanta farina quanta ce ne vuole per ottenere un composto elastico; se dovesse risultare asciutto aggiungo un cucchiaio di acqua fredda di frigo;  formo un disco piatto, lo avvolgo nella pellicola trasparente e lascio riposare in frigo per mezz'ora. 

ASSEMBLAMENTO

Tolgo la pasta dal frigo una decina di minuti prima di stenderla, poi infarino bene un foglio di carta forno e con il mattarello la tiro molto sottile, distribuisco la mollica di pane, poi i peperoni, [i capperi e le olive tagliate a pezzetti, se ho dimenticato di metterle assieme ai peperoni durante la cottura!!] la ricotta a fiocchi, i pinoli, le acciughe tagliate a pezzetti, il basilico spezzettato con le mani.




Arrotolo la pasta aiutandomi con la carta da forno e formo uno strudel chiudendo le estremità.
Lo adagio molto delicatamente in una teglia insieme alla carta da forno e lo bucherello con i rebbi di una forchetta.



Lo inforno a 190/200° per circa 30/45 minuti (dipende dal forno), finché sarà dorato. Lo lascio raffreddare bene (circa una mezz'ora) prima di tagliarlo a fette per servirlo.



:o)

14 commenti:

  1. C'è la ricotta che non posso mangiare ma magari un mozzichino...giusto per assaggiare... :DDD*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Sarah ne ho giustappunto fatto uno SENZA ricotta! secondo me è più buono CON, ma per chi non la può mangiare, come te, va benissimo anche senza!

      Elimina
  2. Che meraviglia...... ho parlato entusiasta del vostro strudel e adesso che ho anche la ricetta dovrò per forza farlo ^__^ era buonissimooooooooooooooo
    Grazie per la bella giornata un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Barby per un puro caso avevo programmato [eh, sì! li programmo i post, qui il tempo scarseggia!!!] questo post proprio per oggi, guarda te!
      Sono felice che sia piaciuto tanto.
      Grazie mille a te e alla tua travolgente simpatia!
      a presto!

      Elimina
    2. Confermo BUONISSIMO!!!! da rifare al figlio adolescente (eh che scusa!!
      Un abbraccione emme ( quella con una nuova bellissima collana)

      Elimina
    3. @ emme lo so, lo so chi sei, sono già passata anche "da te"!
      sono veramente felice che vi sia piaciuto tanto questo strudel! e anche che a te sia piaciuta la collana!
      A presto!

      Elimina
  3. La provo di sicuro! Adoro sia la ricotta che i peperoni!
    Grazie della ricettina e bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Ilaria non c'è di che... in cucina è bello condividere! buon appetito... poi dimmi eh!

      Elimina
  4. Uh mamma che buono che deve essere! Che belli quei peperoni in padella rosolati!
    Mi ricordano tanto la peperonata che mi faceva la mia nonna :) Slurp!
    Da provare! Mi pare proprio un'ottima idea per i bimbi ;)
    Un abbraccio,
    Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ iLa il segreto della bontà di questo strudel, secondo me, è la pasta, ma anche con la sfoglia già pronta viene molto bene, così se lo vuoi fare velocizzi un po'... ma lì la ricotta la trovi?

      Elimina
  5. Yummi!!!!
    Ciao carissima, tornata anche io!
    A presto!
    :-))

    RispondiElimina
  6. Oddio!, mi sa che da oggi, anzi!, da sabato scorso, lo strudel di peperoni sarà anche uno dei miei piatti estivi preferiti!
    E' strepitoso!!
    E già me ne immagino varianti alle melanzane, alle zucchine, alla ratatouille....
    Grazie cara Val,
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Dani hai ragione!!! si presta ad infinite varianti! devo provare con le melanzane dell'orto... slurp!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...