lunedì 24 settembre 2012

* nella nostra cucina - pasta al forno alla siciliana della nonna

Questa "pasta al forno alla siciliana" di siciliano non credo abbia nulla, ma la mia nonna la chiamava così per cui, anche se somiglia più a una puttanesca al forno, io continuo a chiamarla come mi è stato insegnato.
E' molto facile da realizzare, e sempre un sicuro successo con grandi e bambini.
La ricetta originale della nonna prevede i bucatini, ma io e la mia mamma la facciamo con i vermicelli, ovvero la misura più grossa che c'è degli spaghetti.




Ingredienti per 6 porzioni:

800 gr di pomodori pelati
500 gr di vermicelli (o bucatini)
10/12 olive verdi
un cucchiaio di capperi sotto sale
2 spicchi d'aglio
un mazzetto di prezzemolo
olio extravergine d'oliva

In una insalatiera rompo grossolanamente i pomodori pelati con le mani, e aggiungo le olive snocciolate e tagliate a pezzetti, i capperi, messi precedentemente a bagno nell'acqua per sciacquarli dal sale, l'aglio tagliato a pezzetti (magari non troppo piccoli, in modo che chi vuole possa scartarlo!) il prezzemolo tritato, circa 6/7 cucchiai da minestra d'olio e il sale. 
Cuocio i vermicelli a metà del tempo di cottura e li condisco con il pomodoro, lasciandoli riposare per una ventina di minuti e rimescolandoli di tanto in tanto, in modo che i vermicelli si "imporpino" con il sugo.



Nel frattempo scaldo il forno a 200°. 
Verso i vermicelli in una teglia e lascio cuocere in forno per una mezz'ora circa, o finché la pasta sarà dorata e croccante sulla superficie. 
La foto è abbastanza impietosa, la luce era pessima e io andavo di corsa, vi assicuro che la pasta è molto più buona di quanto non sia accattivante la foto...



Per fare le porzioni mia nonna usava tagliarla con le forbici, io naturlamente faccio lo stesso e ve lo consiglio.
Se la si lascia intiepidire è meglio. E' ottima anche quasi fredda.
Una nota per chi volesse aumentare le dosi: in genere mi regolo calcolando circa il doppio dei pelati rispetto alla pasta. Il resto degli ingredienti in proporzione.

:o)

13 commenti:

  1. vale, hai dimenticato lorigano, non troppo ma un pò ci vuole! baci buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Mami in verità non l'ho dimenticato, io non ce lo metto proprio! la stessa cosa nei pomodori ripieni di riso... ma la prossima volta un pizzico ce lo aggiungo, sicuramente arricchirà il sapore già ottimo di questa pasta.

      Elimina
  2. Risposte
    1. @ Francesca prova a farla, vedrai che buona lo è davvero... non smeterai più di farla!

      Elimina
  3. uffi sono a dieta...e ho una fame incredibile!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Verdiana ma sai che questa pasta è abbastanza dietetica: è tutta a crudo, di olio ne metti quanto ti pare, e risulta abbondante una volta cotta, nel senso che con mezzo chilo di vermicelli ci si sfama benissimo in 6. A meno che la tua dieta non preveda niente pasta... e allora, non c'è molto da fare!

      Elimina
  4. molto invitante e sicuramente gustosa!
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Va bene! So cosa farò per cena!!!!

    RispondiElimina
  6. So cosa farò per cena!
    Per pranzo non faccio in tempo perchè vado a recuperare le ultime frutte d'estate per imbarattolarle.... ma per cena!!! Oi noi che meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Micia l'hai fatta? che ha detto Grande Gatto? piaciuta?
      La bormioli rocco ti dovrebbe dare un premio per tutti i barattoli che avrai comprato quest'estate!

      Elimina
  7. Guarda, sono sincera: ho cominciato a leggere la ricetta solo dopo aver iniziato a produrre acquolina avendo visto le foto. :-)
    Adesso sono stremata, essendo reduce da ciò e, grazie al cielo, io e il consorte saremo fuori a cena, ma questa ricetta me la segno proprio perchè, oltre che bellissima, pare essere davvero buona, gustosa ed è pure vegetariana! Un bacione e grazie per la "dritta"!

    RispondiElimina
  8. @ Viviana secondo me questa pasta ti mette in pace col mondo! ahahaha un abbraccio

    RispondiElimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...