martedì 11 settembre 2012

* nella nostra cucina - confettura di albicocche

[Postato in origine il 03.07.2012 e rieditato OGGI, dopo uno smarrimento e un ritrovamento nell'etere]

Aridaglie con le albicocche!!



Le albicocche sciroppate al naturale ve le risparmio, ma la confettura merita. E' venuta buonissima!!!

Ho usato il "metodo Christine Ferber" [scoperto grazie alla Micia], estrememente semplice ma dai risultati sorprendenti: la frutta cuoce pochissimo, così che colore, sapore e consistenza restano inalterati e niente pectina (io non l'ho mai usata, ma con questo metodo davvero non ce n'è bisogno).

Ingredienti per 2,5 kg di albicocche:
  • 1 kg di zucchero
  • 1 limone 

Ho lavato e asciugato bene le albicocche, ho tolto il nocciolo e le ho tagliate a pezzetti, le ho mescolate con lo zucchero e il succo del limone e le ho lasciate riposare al fresco per una notte. Il giorno dopo le ho messe sul fuoco in una pentola capiente. Ho aspettato che il composto cominciasse a sobollire e ho spento, lasciando riposare per tutta un'altra notte.



Il giorno dopo ho separato i pezzetti di albicocca dallo sciroppo che si era formato e ho rimesso lo sciroppo sul fuoco basso, mescolandolo di tanto in tanto e lasciandolo addensarsi.



Quando la prova piattino (un pochino di sciroppo su un piattino, lasciatelo raffreddare, inclinate il piattino e ossevate la goccia come scivola, se scivola piano piano vuol dire che è al giusto punto di densità) ha decretato che era pronto ho aggiunto i pezzetti di albicocca e ho lasciato cuocere ancora una decina di minuti, schiumando se necessario.
Poi ho versato nei vasetti,  precedentemente sterilizzati in forno a 100° per 20 minuti, e li ho capovolti perché si creasse il sottovuoto.


Nello stesso identico modo ho fatto la confettura di susine, l'unica differenza tra i due tipi di frutta è  che con le susine la confettura che va schiumata parecchio durante la cottura.

 :o)

3 commenti:

  1. Ma che bella ricetta! Sono stanca delle cotture lunghissime che mi ha insegnatola mia mamma, anche perchè caramellano la frutta alterandone la delicatezza; ho usato sempre il Fruttapec,ma...accipicchia se costa!
    Grazie dell'idea, ci voglio provare, tant'è che dovrebbe andar bene per qualsiasi tipo di frutta!
    Baci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Tatiana ne abbiamo aperto un vasetto la settimana scorsa, favolosa!!!
      Questo metodo è eccezzionale, la frutta mantiene tutto il suo sapore e senza additivi chimici! io oramai le confetture e le marmellate le faccio solo così.

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...