mercoledì 4 luglio 2012

* In fuga dal caldo

In nostri racconti per un po' andranno a ritroso.
Questo riguarda una gita fatta domenica 1° luglio, quando il termometro ha segnato 38°;  noi per fortuna abbiamo avuto la splendida idea di fuggire dal caldo.

Ci siamo rifugiati in Garfagnana, e siamo andati a fare una gita nella Riserva Naturale dell'Orrido di Botri.
Questa riserva si trova tra Bagni di Lucca e Montefegatesi, e già solo le due strade possibili per raggiungerla valgono la pena. Si passa tra boschi fittissimi e profumati, salendo su per le montagne con panorami spettacolari.

Ci eravamo già stati [ne ho parlato già in questo post], ma stavolta abbiamo potuto risalire parte del torrente che va verso l'Orrido, grazie al fatto che Sara, ora più grande e disposta alle passeggiate, ci sembrava pronta ad affrontare, almeno in parte, l'impresa.
E vi assicuro che non ha tradito le nostre aspettative anzi, le ha superate!!!
Un presidio della Guardia Forestale sul posto regola gli ingressi che di solito sono a pagamento, ma ieri [fortuna!!! anche se di solito si pagano solo 2 €] erano gratuiti, e dietro deposito di un documento e un numero di telefono [anche per motivi di sicurezza] distribuisce dei caschetti protettivi.

Ecco Sara col suo caschetto rosso, pronta alla sua nuova avventura. [la cuffietta igienica poi l'abbiamo tolta, poverina le prudeva la testa e si grattava sul casco!!!]


Marco era già venuto moltissime volte in questo posto, per cui ci eravamo attrezzati: scarpe da trekking e pantaloncini corti, e nello zaino un cambio per la neofita.
E via... per un po' lascio parlare le immagini, che da sole bastano a descrivere la bellezza del luogo e le acrobazie di Marco e Sara.



Come si può notare, l'intrepida arrampicatrice non disdeganava di fare qualche passo da sola... il padre, alle mie rimostranze apprensive, ha commentato "Aspetta che prenda una musata, poi vedrai se impara..."
La musata per fortuna non l'ha presa [ehehehe] e nemmeno una sederata, però diciamo che sembra non aver paura di nulla, pure troppo!



La sua intraprendenza è stata premiata, perché lungo un tratto più boscoso abbiamo trovato delle fragoline di bosco.


Ben nascoste, erano sfuggite agli sguardi degli altri gitanti accorti solo a dove mettevano i piedi per non cadere, io invece che mi guardo sempre intorno alla ricerca di soggetti da immortalare, le ho scovate e Sara ne ha fatto una scorpacciata, per fortuna è generosa e me ne ha data una.


Questa passeggiata, pur non portata a termine [abbiamo percorso più o meno 300 mt in risalita, ma confidiamo nell'anno prossimo quando l'intrepida sarà più grande], è stata bellissima ed emozionante per tutti e tre.
Ecco, per finire, qualche scatto della fauna e della flora incontrata lungo il cammino con i piedi a mollo nell'acqua gelata.



Questo strano insetto se ne stava abbarbicato saldamente sul sasso stondato dall'acqua, incurante di chi passava e dell'acqua stessa...



 Ci vorrebbe un entomologo per identificarlo, come pure quest'altro [è l'ultima foto, giuro!!]

:o)

14 commenti:

  1. Bravissimi! Sai Vale, quando ho conosciuto Paolo, andavamo a fare le passeggiate alla Valle delle Ferriere, Torre dello Ziro, Minori - Ravello, pensavo di morire dalla fatica, ma sono dei posti incantati. Con i bimbi, ahimè, nessuna passeggiata ancora :(
    Ti sei resa conto o no che siete vestite uguali, tu e Sara?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Vesnika sai quanti anni sono che vorrei andare a fare la passeggiata alla Valle dei Muline e delle Ferriere dietro Amalfi? l'ho detto a Marco proprio mentre eravamo all'Orrido di Botri... magari se ce ne sarà l'occasione si potrebbe organizzare di andarci insieme...

      Quanto a me e Sara, sembriamo vestite uguali, in realtà io avevo una canottiera grigia e i pantaloncini blu, mentre lei aveva una canottiera celeste e dei pantaloncini viola! ma ammetto che tutti e tre (guarda anche Marco) eravamo piuttosto simili!!

      Elimina
  2. Bellissima gita...ma quant'è bella Sara???
    Baci

    RispondiElimina
  3. com'è cresciuta la "delfinetta"......è proprio bella !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Suysan!! accidenti, scusami tantissimo, ma mi era sfuggito il tuo commento... sono un disastro.
      Grazie mille! ma allora anche se non aggiorni più il tuo blog ci sei sempre! sono contenta.
      A presto!

      Elimina
  4. Ma che splendida avventura! Soprattutto per giovani intrepidi e curiosi!
    Ben tornati. Ricaricate le batterie in vacanza? Noi partiremo presto, ma ancora nulla di organizzato. Dovremmo vedere di organizzare anche noi qualche bella avventura a prova di giovani intrepidi e mamme in dolce attesa ;)
    Un abbraccio
    iLa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ iLa allora è proprio vero che sei in attesa!!!! che bellezza! mi sa che è meglio che scegliate gite meno rocambolesche!

      Elimina
  5. La Garfagnana mi piace tantissimo anche se la conosco poco. Bellissime foto, posti bellissimi e Sara è super!!
    A presto!!
    :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Anna anche a me piace da morire... ma in fondo la Toscana è ricchissima di posti belli, vero? siamo porprio fortunate a vivere in questa regione.
      un abbraccio!!!

      p.s. come è andata questa prima settimana?

      Elimina
  6. bellissimi posti... anche io la garfagnana la conosco poco (anzi direi per niente)... ma fai proprio venire voglia di andarci!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ francesca ti assicuro che merita, io ne conosco solo una piccolissima parte ed è piena di paesini e boschi e vallate davvero suggestivi.

      Elimina
  7. la gnoma è cambiata un sacco!! sono passati un mese e mezzo o 1 anno da quando ci siamo visti? anche molto audace.
    strizzala un po' da parte mia va'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ barbara, hai ragione questi bimbi sono dei fulmini... bisogna che ci vediamo così te la strizzi un po' tu!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...