domenica 22 luglio 2012

* annotazione sul Dentifricio fai da te!!

Chi ha letto il post sul "Dentifricio fai da te" che ho pubblicato l'11 luglio scorso, forse ricorderà che avevo trovato che il sale indicato nella ricetta lo rendesse troppo forte...
E te credo!!!!
Ho sbagliato ad annotare la ricetta scambiando 1 PIZZICO  con 1 CUCCHIAINO!
Me ne sono accorta solo oggi, mentre accingendomi a rifarlo sono andata a ripescare la ricetta originale sul blog di Dioni.
Ho voluto avvisare subito chi mi legge... vi chiedo scusa mille volte, e spero che ancora non lo abbiate fatto!

8 commenti:

  1. Non ti preoccupare, male che vada sarà stato un pò salato....
    Meno male che io non l'ho ancora fatto, visto le scorte di quello del supermercato...
    Grazie della correzione!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Ilaria hai ragione, anche con un po' di sale in più alla fine non era una tragedia, però sono contenta che tu non l'abbia ancora fatto.
      Buona settimana!

      p.s. nemmeno una goccia di pioggia, tutte le nuovole e i temporali fermi dietro i monti pisani, temporali pazzeschi verso Lucca, ma qui solo vento!

      Elimina
  2. Notizia sul dentifricio: sono stata a cercare il Tea tree oil in un negozio bio del cui negoziante mi fido quasi ciecamente e lui mi ha fatto un discorso che mi ha fatto riflettere.
    Il discorso riguarda sia i danni che può fare un dentifricio (e più in generale i cosmetici) fatto in casa. I danni potrebbero derivare dallo sbagliare le dosi (il che può essere sia per un errore di trascrizione come è successo a te, sia perchè su internet si trova di tutto e di più e non sempre corretto) e per esempio ci si potrebbe graffiare lo smalto o rovinare i denti in qualche modo magari non visibile a breve termine.
    Ma il danno maggiore deriverebbe dall'acqua che si usa. Perchè i cosmetici confezionati vengono fatti con acqua depurata e senza un minimo di batterio. Usando invece la normale acqua di casa si crea invece un prodotto in cui, dopo pochissimo, proliferano batteri e germi che possono essere molto dannosi. Ad esempio lui mi diceva che una cosa ottima dal punto di vista ecologico, come aggiungere l'acqua nel sapone liquido, è invece una cosa deleteria dal punto di vista igienico, perchè l'acqua aggiunta non è pura e nel sapone nascono poi vere e proprie colonie di simpatici germi.

    Voi che ne dite? Probabilmente questo aspetto lo avete già considerato... ma come lo risolvete?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ francesca su un possibile danno allo smalto ci avevo già pensato, ma mi sono ripromessa di chiedere al mio dentista, tuttavia gli ingredienti di questo dentifricio sono erbe essiccate e polverizzate con il minipimer, quindi senza un potere abrasivo importante, il bicarbonato è in polvere e il sale è un pizzico e anche questo polverizzato con il minipimer, potrei avere dubbi maggiori se ci fosse l'argilla che è presente in altre ricette.
      Quanto all'acqua che può favorire la generazione di batteri sono d'accordo, in questa ricetta però acqua non ce n'è.
      Quando diluisco lo shampoo uso acqua demineralizzata fatta bollire per 10', per cui sono abbastanza tranquilla.
      :o)

      Elimina
  3. una dose di argilla bianca.
    pari dose di bicarbonato.
    8 - 10 gt di olio essenziale a scelta tra menta, salvia, tea tree.

    si usa prendendone la dose necessaria con un cucchiaino pulito (per non contaminare la polvere restante) e ci s'intinge dentro lo spazzolino.

    funziona benissimo e non ha controindicazioni di sorta.
    e non contenendo acqua, non fa batteri.

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ firulì argilla bianca dici? proverò si, proverò.. di te mi fido ciecamente in fatto di "faidate"!

      Elimina
  4. Non si dice che i dentifrici salini siano ottimi per i problemi gengivali?
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Anna è vero, ma 1 cucchiaino di sale, in proporzione al resto era decisamente TROPPO salino!

      Elimina

Che ne pensi? e dai!!! lasciami un commento...